Monthly Archives: Febbraio 2016

1451

L’Avv. Anna Di Lorenzo sarà relatrice nel Seminario di specializzazione organizzato da Euroconference dal titolo “Modello 231 e Sicurezza sul Lavoro”.

PROGRAMMA

I soggetti della sicurezza
•   I soggetti della sicurezza
•   Il Datore di Lavoro: sviluppi giurisprudenziali
•   La delega di funzioni e poteri (art. 16 D.Lgs 81/08)
•   Utilità del Modello 231 per il Datore di Lavoro delegante
•   Individuazione dei soggetti in base alle mansioni di fatto

I diversi compiti “normativi” dei soggetti della sicurezza

Rapporti tra Modello 231 e DVR

Tecniche di analisi del rischio reato presupposto
•   Modalità operative per l’impostazione dell’analisi
•   Come reperire le informazioni (documenti, interviste, check list)
•   Individuazione ed analisi dei processi sensibili “sicurezza sul lavoro”

Protocolli specifici del Modello 231
•   Le indicazioni dell’art. 30 D.Lgs. 81/08
•   Standard minimi per le PMI (D.M. 13.2.2014)
•   Individuazione dei soggetti coinvolti e contenuti
•   Tecniche di redazione dei protocolli di prevenzione
•   Previsione di flussi informativi verso l’Organismo di Vigilanza
•   I sistemi di gestione, criteri di utilizzabilità

L’O.d.V.
•   Composizione dell’O.d.V.
•   Oggetto dell’attività di vigilanza
•   Rapporti tra O.d.V. e RSPP

SEDI E DATE

Bologna   AC Hotel 7 giugno 2016
Milano   Hotel Michelangelo 22 giugno 2016

Per ulteriori informazioni cliccare qui.

1324

L’Avv. Alberto Tenca sarà relatore nel Seminario di specializzazione organizzato da Euroconference dal titolo “Procedimento penale per la Responsabilità Amministrativa degli Enti”.

PROGRAMMA

La fase di indagini preliminari
•   Prescrizione e decadenza in relazione all’illecito 231
•   L’illecito commesso all’estero e quello commesso in Italia da Enti esteri
•   Reati associativi quali veicolo della responsabilità 231 in relazione a reati non presupposto: posizioni giurisprudenziali a confronto
•   Rappresentanza e costituzione dell’Ente tra incompatibilità normative e diritto di difesa
•   Le misure cautelari: requisiti per la concessione e difesa dell’Ente
•   Sequestro probatorio e conservativo

Il processo
•   La costituzione di parte civile dell’Ente e nei confronti dell’Ente: i contrasti giurisprudenziali
•   Compatibilità delle posizioni di Ente sottoposto a processo e di Responsabile civile per il fatto dell’imputato
•   Strategie e tecniche difensive
–   La difesa sul fatto reato presupposto e sull’illecito amministrativo di- pendente da reato
–   Il Modello come essenziale strumento di difesa
–   La prova dell’elusione fraudolenta del Modello
–   La prova dell’esistenza ed operatività dell’OdV
•   Il contenimento delle sanzioni
–   L’ottenimento di “attenuanti”
–   Come  impedire  sanzioni  interdittive  od  ottenerne  la  conversione  in sanzioni pecuniarie
•   Procedimento 231 e procedure concorsuali
–   Giudizio a carico dell’Ente fallito
–   Legittimità del sequestro 231 in pendenza di procedure concorsuali

SEDI E DATE

Bologna   ZanHotel Europa 1 aprile 2016
Milano   Hotel Michelangelo 15 aprile 2016
Roma   Centro Congressi Cavour 17 giugno 2016
Verona   DB Hotel 20 maggio 2016

 

Per ulteriori informazioni cliccare qui.

1733

Gli Avv.ti Anna Di Lorenzo ed Alberto Tenca saranno relatori nel Seminario di specializzazione organizzato da Euroconference dal titolo “Modello 231”.

PROGRAMMA
INQUADRAMENTO DELLA NORMATIVA 231/01
Elementi essenziali della responsabilità utili per la redazione del modello

•   Criteri soggettivi e oggettivi d’imputazione della responsabilità
•   Interesse o vantaggio per l’Ente
•   Reati presupposto e recenti novità
•   Il ruolo del Modello nella difesa dell’Ente
•   Altre utilità del Modello 231REDAZIONE DEL MODELLO 231
Tecniche di analisi e valutazione dei rischi reato presupposto 

•   Informazioni da acquisire per lo svolgimento dell’analisi
–   tipo di società e sistema di amministrazione
–   verifica delle deleghe organiche e di funzioni
–   valutazione delle mansioni di fatto
–   descrizione processi e modalità operative
•   Modalità di acquisizione delle informazioni
•   Individuazione ed analisi dei processi sensibili
•   Impostazione della mappatura del rischio reato
•   Discussione critica delle diverse tecniche di valutazione del rischio

I protocolli di prevenzione: caratteristiche e suggerimenti operativi di redazione 
•   Tecniche di redazione dei protocolli di prevenzione
•   Contenuti essenziali
•   Previsione di flussi informativi verso l’Organismo di Vigilanza
•   Le  procedure  dei  sistemi  di  certificazione  in  rapporto  ai  protocolli  del Modello

Protocolli specifici per la prevenzione
•   Impostazione dei protocolli secondo le indicazioni dell’art. 30 D.Lgs. 81/08 e DM 13.2.14
•   La prevenzione dell’autoriciclaggio: questioni discusse e possibili soluzioni
•   Protocolli per la gestione di acquisti e vendite finalizzati alla prevenzione di diverse fattispecie di reato
•   Disamina di misure di prevenzione in materia ambientale
•   Discussione in merito alle modalità di prevenzione di ulteriori fattispecie reato d’interesse
•   Come dare piena operatività al Modello
•   Individuazione e nomina dell’OdV
•   Impostazione dell’attività informativa e formativa
•   Come  strutturare  un  sistema  disciplinare  “legittimamente  applicabile”: diversificazione per soggetti

Rapporto tra Modello 231, Piani Anticorruzione e Programmi per la Trasparenza

AGGIORNAMENTO DEL MODELLO 231
Attività e accorgimenti da adottare

•   Monitoraggio continuo del Modello
•   Aggiornamento del Modello: cause, fasi e soggetti coinvolti
•   Aggiornamento dell’analisi e della valutazione del rischio
•   Aggiornamento del Sistema di prevenzione

PRATICA PROFESSIONALE
Durante il corso verranno presi in esame casi pratici per concretizzare, tramite esempi, fac-simili e modelli, i passaggi “chiave” illustrati in aula

SEDI E DATE

Bologna   ZanHotel Europa 30 giugno e 1 luglio 2016
Milano   Hotel Michelangelo 14 e 15 aprile 2016
Roma   Centro Congressi Cavour 16 e 17 giugno 2016
Verona   DB Hotel 19 e 20 maggio 2016

 

Per ulteriori informazioni cliccare qui.